Virtual and Augmented Reality sempre più indispensabili per le aziende

/ Realtà Aumentata

Tecnologie come la realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR) si stanno diffondendo grazie alla capacità di trasformare gli ambienti e di veicolare informazioni in modo accattivante. Considerato come la nuova frontiera della comunicazione, il mercato della realtà aumentata e della realtà virtuale si stima raggiungerà un valore di 215 miliardi di dollari entro il 2021. Oggi queste tecnologie vengono utilizzate per semplificare la formazione dei dipendenti, comunicare e collaborare in modo più efficace tra aziende e migliorare la customer satisfaction.

La realtà virtuale, nello specifico, si sta dimostrando un ottimo strumento di formazione per le aziende, in grado di veicolare grandi quantità di informazioni complesse in modo accattivante e offrendo un’esperienza più coinvolgente rispetto al convenzionale video o libro.

L’utilizzo di questa tecnologia si è dimostrato anche più economico e veloce; con i visori VR è infatti possibile seguire più corsi senza il bisogno di spostarsi, attenuando così il rischio di assenze da parte dei dipendenti. Grazie a questa flessibilità la VR può portare benefici straordinari a numerosi settori industriali, dal manifatturiero al minerario fino ai servizi di pronto intervento. Nei settori industriali ad alto rischio, come quello minerario, la formazione attraverso la tecnologia VR minimizza ad esempio il rischio di incidenti e infortuni derivanti dall’uso di dispositivi pericolosi senza la dovuta esperienza.

Con una forza lavoro sempre più “smart”, è fondamentale che l’azienda garantisca un’esperienza che aiuti a promuovere e sviluppare le dinamiche del team creando quindi allo stesso tempo relazioni solide e rapporti di collaborazione tra i componenti del team. Di conseguenza, non sorprende che l’80% del management crede sia importante sfruttare le tecnologie coinvolgenti per colmare le distanze quando si interagisce con i dipendenti.

Nella loro forma più semplice, le tecnologie VR e AR possono creare spazi comuni di collaborazione; durante un meeting consentono di registrare la conversazione e di salvare qualsiasi cosa scritta su lavagne virtuali, agevolando i dipendenti che operano da remoto. Questa dimensione supplementare, a differenza di una telefonata, è particolarmente utile quando gli impiegati hanno bisogno di mostrare qualcosa a livello visivo e fisico.

Con molteplici importanti storie di successo, non deve stupire che, secondo un Report dell’Istituto di ricerca Capgemini, il 50% delle imprese che ancora non utilizza AR e VR inizieranno a sperimentare tecnologie coinvolgenti per le loro operazioni di business entro i prossimi tre anni. Considerando che AR e VR saranno la prossima frontiera del business, sarà necessario fare attenzione agli ostacoli e alle possibili difficoltà.

Nonostante queste tecnologie all’avanguardia richiedano continui investimenti, molte prove dimostrano quanto in realtà stiano diventando accessibili e all’ordine del giorno all’interno delle aziende. É importante infine che l’azienda che intende dotarsi di queste tecnologie virtuali, si accerti che il sistema informativo alla base della gestione della società stessa, sia in grado di accogliere tecnologie di questo tipo integrandole quindi in tutte le fasi dei processi aziendali, ottenendo cosi un risultato fin dalle primissime attività.


 Ritorna al topic Realtà Aumentata.